.: Il sito dedicato ad Acquarica di Lecce :.
 
  Home



Area Privata

Benvenuto Anonimo, se ti registri puoi accedere alle aree riservate e personalizzare il Sito.
Per registrarti clicca su
'Login Utenti'
e segui le istruzioni!

   Login Utenti
:: Amministratore ::

Visite
Pagine viste
1960430
dal Settembre 2000




Belsalento
BelSalento.it



Google
You translate the Site
in English




   Home > Pro Loco > Libro su Acquarica
  Introduzione  
Capitolo I Capitolo II Capitolo III
Capitolo IV Capitolo V Capitolo VI
Capitolo VII Capitolo VIII Capitolo IX
Capitolo X Capitolo XI Capitolo XII
  Ringraziamenti  

CAPITOLO I


I menhir

(...)
Nel nostro paese, sino a cinquant'anni fa esistevano tre menhir di pietra, chiamati dalla gente "sannà" o "croci" perché all'apice avevano croci modellate in pietra leccese o in ferro. Uno di essi si trovava in piazza Malta, nei pressi della torre dell'orologio ed aveva la forma di un parallelepipedo alto circa m. 3,20 con perimetro di base 48 x 28 cm.; era eretto su una base quadrata a due gradini e culminava con una lastra di pietra che faceva da base alla croce. Un altro era nei pressi dell'incrocio tra piazza Malta, via Vernole e via Vanze. Era simile al precedente, dotato di croce e con lo stesso tipo di base era alto m. 3 e perimetro di base 50 x 30 cm. Le facce larghe di questi due menhir erano orientate a NE e SO. Il terzo era in contrada "Aia di Pietro", cioè alle spalle del palazzotto di via Vernole e all'incrocio di due strade campestri che portavano a Strudà e a Vanze. Questo non aveva croce ed era alto m. 3,10, con perimetro di base 33x24cm. Aveva gli spigoli smussati ed era infisso direttamente in un lastrone di roccia sotto il quale si apre una cavità naturale.
(...)

       


Le specchie

(...)
Il fenomeno delle specchie e delle tombe a grotticella si estende in un'area vasta circa 2.5 Kmq compresa tra il tumulo più settentrionale a nord di Acquarica a quello più meridionale a sud di Acquarica. I tumuli sono disposti in piccoli nuclei sparsi e collocati nei pressi delle strade principali Acquarica-Vanze, Acquarica-Torre Specchia Ruggeri e lungo il percorso campestre che da Acquarica conduce alla masseria Coviello. Non è improbabile che alcuni di questi assi stradali moderni riprendano percorsi più antichi, forse dello stesso periodo delle tombe. Secondo alcuni studiosi il percorso Acquarica-mare coinciderebbe con un antico asse stradale Lecce-Rudiae-Acquarica-Roca vecchia.
(...)



Il paesaggio e l'architettura locale

(...)
A seguito di tale sviluppo, dovuto alle crescenti capacità e possibilità degli uomini, il territorio acquista un aspetto più ordinato; sorgono i primi muretti a secco che delimitano i vari possedimenti e danno al nostro ambiente l'aspetto caratteristico del "giardino mediterraneo".

   


Capitolo II >>
Novembre 2017
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Cartoline



Museo





Ai sensi dell art. 1, comma III della L. n. 62 del 7/3/2001 si dichiara che questo sito non è un prodotto editoriale e che viene aggiornato con periodicità irregolare.

Privacy e legalità : I dati inseriti NON saranno utilizzati per altre pubblicità o spamming,
NON verranno comunicati a terzi e saranno custoditi secondo la nuova Legge sulla Privacy (D.L. 30 giugno 2003 n. 196).
Ai soli iscritti alla nostra mail-list, saranno inviati, sporadicamente, messaggi inerenti alle finalità del Sito.
Si ricorda inoltre che non è consentito usare questo strumento per fini contrari alle leggi.

Si ricorda a tutti gli Utenti di fare buon uso della Rete.
Si consiglia di visionare il sito con risoluzione video minima di 800x600

(Pagina generata in 0.0 secondi)




Scarica Ubuntu!

www.apache.org

www.linux.org         www.php.net          www.mysql.com

LibreOffice

Enciclopedia libera ad accesso gratuito


Accesso e supporto remoto via Internet con TeamViewer A S S I S T E N Z A